Le fonti energetiche rinnovabili, per loro natura discontinue e non programmabili, implicano l’esigenza di ricorrere a tecnologie di accumulo energetico. In base alle più recenti stime, in virtù della transizione energetica verso un sistema di generazione distribuita, la quota di energia elettrica prodotta in eccesso rispetto al carico richiesto al 2050 sarà dell’ordine di decine di TWh. I sistemi di accumulo, oltre ad immagazzinare queste grandi quantità di energia eccedente generate nei periodi di bassa domanda, offrono l’opportunità di sfruttare l’energia elettrica quando è maggiormente richiesta. Inoltre, lo stoccaggio dell’energia può giocare un ruolo essenziale anche per ridurre costosi interventi di altro tipo sulle reti, che altrimenti sarebbero necessari per adeguare il sistema ai livelli crescenti della produzione rinnovabile e per garantire margini di sicurezza adeguati nella gestione delle stesse reti. Il workshop offrirà una panoramica dei diversi sistemi di accumulo energetico, tra cui anche quello definito stagionale, cioè l’accumulo di energia durante una condizione stagionale (estate o inverno) e l’impiego dell’energia immagazzinata nelle altre stagioni, a seconda della richiesta di carico. I relatori tratteranno i seguenti temi: analisi modellistica dello stoccaggio di energia, tecnologie per l’accumulo, fattibilità economica di un impianto di stoccaggio, policy per promuovere lo sviluppo delle tecnologie di accumulo.

SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020