Una call lanciata dal gruppo AIMAG mette in palio fino a 50.000 euro per lo sviluppo di progetti innovativi in grado di garantire continuità nell’erogazione dei servizi essenziali in situazioni di emergenza.

I servizi pubblici essenziali, come la gestione dei rifiuti, il ciclo integrato dell’acqua, la distribuzione di gas, l’illuminazione pubblica e il teleriscaldamento, sono particolarmente sensibili alle situazioni di emergenza.
Il progredire dei cambiamenti climatici, l’imprevedibilità delle calamità naturali, l’obsolescenza delle infrastrutture in uso, sono solo alcune delle numerose variabili che hanno contribuito, negli ultimi anni, a un costante aumento del verificarsi di situazioni di emergenza.
Per questo AIMAG spa, un gruppo di aziende socio del Clust-ER Greentech, con una lunga esperienza nella gestione di servizi nel settore energetico, idrico, ambientale e tecnologico, ha lanciato il bando AIMAG RESILIENCY 2020.


Una call rivolta a Start-Up, PMI, Spin-off Universitari e industriali e Laboratori di ricerca, per individuare soluzioni innovative in grado garantire la continuità nell’erogazione dei servizi gestiti dal Gruppo AIMAG in condizioni emergenziali. Le soluzioni premiate dovranno essere in grado di dare un contributo nelle diverse fasi dell’emergenza e rendere i servizi maggiormente resilienti, aumentandone la capacità di continuità operativa, a prescindere dall’occorrere di eventi imprevedibili ed ineluttabili.
L’obiettivo del bando è individuare un massimo di 3 vincitori coi quali avviare lo sviluppo di un progetto pilota.
Per ciascun progetto è previsto un premio massimo di 50.000€.

Le candidature chiuderanno il 26 maggio alle 12.30
Per qualsiasi dubbio o domanda scrivere a aimagresilency2020@aimag.it


Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Cliccando su iscriviti dichiari di aver letto l'informativa e acconsenti al trattamento dei Dati Personali per l'esecuzione della richiesta effettuata al Titolare del sito

I Clust-ER sono finanziati dai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna - POR FESR 2014-2020